“Mi chiamo AmbraMarie. E’ il mio nome da quando sono nata, il nome scritto sulla mia carta d’identità, il nome con cui mi chiamano i miei genitori. AmbraMarie è anche il nome della mia band. Scelto così, per non complicare le cose che, a volte, sono già complicate abbastanza.”

AMBRAMARIE
AmbraMarie, classe 1987, inquieta e curiosa per indole.

Forma la sua prima e attuale band a 17 anni con Raffaele D’Abrusco (basso), Michele Vanelli (chitarra) e Mattia Degli Agosti (batteria), vivendo tra un furgone sgangherato e la sua amata mansarda, dove si rinchiude a macinare dischi e film, sdraiata con la pizza sul letto.

Ha partecipato come concorrente solista alla seconda edizione di X Factor e una volta uscita dal programma cerca di sfruttare la grande visibilità per far sì che la sua passione diventi anche un lavoro ed è così l’inizio di una grande gavetta su palcoscenici di tutta Italia.

Il 26 Novembre 2012 esce il primo disco “3anni2mesi7giorni”. Il disco è registrato ai Westlink Studio con il produttore artistico Alessandro Paolucci (Prozac+ , Vanilla Sky, Baustelle) e Steve Lyon (Depeche Mode, The Cure, Paul McCartney).

Nell’album è presente un featuring con l’amico Pino Scotto nel suo brano “Regina di Cuori”, riarrangiato per l’occasione dai musicisti di Pino.

Nel giugno 2009 con Piero Pelu’, Stefano Bollani e i Dago partecipa alla realizzazione del cofanetto “Nessuna Pietà” dove tutto il ricavato di questo progetto ” CD+Libro” e’ stato devoluto ad Emergency.

Nel 2012 presenta “Rock DJ”, una rubrica dedicata al mondo del rock, ad “Occupy Deejay” su DeejayTv.

Da maggio 2012 conduce con Raffaele D’Abrusco il programma radiofonico “Undici Piccoli Indiani” su www.radiocroda.com.

Nel 2016 conduce su Rock Tv “Italians Do It Better”, la trasmissione dedicata alla scoperta dei musicisti più interessanti del nostro Paese: ogni settimana un ospite diverso, tra cui Manuel Agnelli (Afterhours), Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Motta, Calcutta, Marta Sui Tubi, Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti e tanti altri.

Il 2 dicembre 2016 esce il secondo disco “Bruciava Tutto”, con la straordinaria partecipazione di Omar Pedrini in una traccia del disco.

Da luglio 2017 AmbraMarie conduce su Radio Freccia (RTL) il programma radiofonico “Electric Ladyland”, tanto rock ‘n’ roll e curiosità sul mondo della musica, in diretta ogni sabato e domenica dalle 14 alle 16.

Nel 2018 decide che il side-project John Qualcosa, nato con Raffaele D’Abrusco (polistrumentista con il quale suona da 16 anni,) deve smetterla di rimanere in un cassetto a prendere polvere.

La malinconia, i ritratti sfuocati del loro intimo e la passione per il cinema sono alla base delle tematiche dei John Qualcosa.

Con le loro canzoni ti puoi trovare a Tangeri in un film di Jim Jarmusch, o sulle spiagge di Montauk, a sentire il ricordo cantato di Joel e Clementine, i protagonisti di “Eternal sunshine of the spotless mind.”

Il 15 aprile 2020 esce il primo album dei John Qualcosa, intitolato “Sopravvivere agli amanti”, un omaggio a “Only Lovers Left Alive” di Jim Jarmusch, che vanta la collaborazione di Filippo Cornaglia (Niccolò Fabi, Andrea Laszlo De Simone, Bianco) nella sezione ritmica.

C’è una fessura aperta per poter entrare nel mondo dei John Qualcosa ed è andare ad ascoltarli dal vivo; il loro primo tour infatti li ha portati a girare tutta Italia, fino ad arrivare sul palco del Collisioni Festival di Barolo nell’agosto 2019.

AmbraMarie è sempre in tour con i suoi tre progetti: AmbraMarie, John Qualcosa e Surrealistic Pillow (un omaggio psichedelico al mondo degli anni ’60/’70).

Booking: Maker Musik +39 335 5230855 (Marco)
+39 347 8021777
333 4967792 (Raffaele)
Molecole Produzioni 380 3498660 (Adolfo)

info@makermusik.it
info@ambramarie.com

Altri siti Web:
http://www.ambramarie.com
http://www.youtube.com/user/AmbraMarieOfficial
Facebook: ambramarieofficial
Instagram: _ambra_marie_
http://www.magixpromotion.com